Frequente negli anni 80, un noto problema della casa tedesca ad oggi è la rottura della testa cilindro in alluminio.

Negli anni abbiamo appurato che nella totalità dei casi, la rottura, avviene in punti in cui l'alluminio ha uno spessore non adeguato agli stress che deve sopportare.

Le nostre officine dispongono di tecniche, strumenti e maestranza adeguate ad effettuare la riparazione.

 

Nel tempo abbiamo fornito diverse consulenze e segnalazioni alle case automobilistiche, al fine di migliorare prestazioni e produzione. Non sempre le case automobilistiche eseguono le modifiche, per motivazioni diverse, per cui preferiscono effettuare le riparazioni e non cambiare un'intera linea di produzione.

Comunque, altro fattore scatenante la rottura delle teste, è la scarsa presenza o l'assenza, di antigelo nel liquido refrigerante, inducendo il circuito di raffreddamento a non lavorare in maniera ottimale.

Il liquido refrigerante ha 3 funzioni primarie:

1. Raffreddare il nucleo del motore  e quindi evitare una dilatazione eccessiva del corpo metallico e quindi la sua rottura.

2. Lubrifica l'intero circuito di raffreddamento ed evita le ossidazioni, anch'essa causa di depauperamento del metallo.

3. Evita il congelamento del liquido, in caso di basse temperature e quindi un'eventuale rottura del metallo per contrasto eccessivo di temperature.

Ecco perchè è necessario fare una adeguato controllo del livello e della qualità del liquito, premesso che  il liquido antigelo ha una dutata di circa 4 anni. Periodo oltre il quale è consigliabile sostituirlo, completamente.

Teoricamente si potrebbe imputare anche all'innalzamento della temperatura in camera di scoppio.

I gasoli biologici, per capirci olii comunemente usati in cucina, possono con facilità aumentare la temperatura della combustione.

Un eventuale malfunzionamento degli iniettori, che spruzzando gasolio anche quando chiusi innalzano la temperatura in camera di combustione.

Quindi e da tenere efficiente anche l'impianto di alimentazione usando costantemente additivi che purifichino il gasolio e tengano pulito l'impianto.

Detto ciò, alluminio delle testate in generale soffre gli sbalzi termici, di conseguenza e da tenere in considerazione che oltre a fare la regolare manutenzione al motore, bisogna eseguire con diligenza anche il tagliando per l'impianto di raffreddamento e di alimentazione, un costo che riduce drasticamente spese maggiori in caso di rottura delle testate.

Nelle nostre officine abbiamo messo a punto tecniche di lavoro che ci permettono di effettuare la riparazione garantita delle testate rotte, rinforzandole ulteriormente nel punto debole e riportando in quota originale tutti i componenti lavorati.

Il risultato sarà una testata rinforzata rispetto all'originale e garantita per alte prestazioni.

articolo realizzato da Gerardo De Prisco in collaborazione con Gerardo De Maio

... Non ci sono Commenti.

Pagina  1 di  0

Scrivi un Commento

Il modulo dei commenti consente di esprimere un'opinione diretta del contenuto. Per questo è necessario inserire un nominativo e l'email (l'email non verranno publicate ma sono necessari per eventuali informazioni sul contenuto del commento).
Ci riserviamo di filtrare commenti privi di contatti e/o di cattivo gusto.

CODE - antispam
Ripetere il CODE